eCRP - Moto Elettrica
MotoGP Romagna su Facebook
MotoGP Romagna su Google+
Dedicato a tutti motociclisti della Romagna e oltre...
Per informazioni scrivere a:
Motoraduni ed eventi motociclistici
Cerca Negozi officine accessori moto Strutture turistiche convenzionate Il tuo profilo
Mobile MotoGP Romagna
 
 

 
 
Abbigliamento Moto  
Mangiar bene a Ferrara  
 
 
11 Agosto 2011 (questo evento è stato visto 2357 volte)
 
31° MOTORADUNO INTERNAZIONELE GIRO DELL'UMBRIA 2011 Petrignano d'Assisi Perugia 
 
Durata 4 giorni (11-14 Agosto 2011)

Organizzatore Motoclub Jarno Saarinen

Telefono 339.7481585

E-mail jarnosaarinen@mediaspot.net

Motoraduno di Eccellenza.


Programma cronologico

11 agosto 2011 giovedì PETRIGNANO – FOLIGNO: Abbazia di Sassovivo (km 70 circa a/r)

Ore 10,00 Apertura iscrizioni c/o Parco Pubblico “Giovanni Cesaretti” (Jarno Village)
Ore 11,15 Visita guidata di Petrignano e del suo Castello
Ore 13,15 Pranzo organizzato dal moto club
Ore 15,30 Partenza per Foligno
Ore 16,15 Visita guidata dell’Abbazia di Sassovivo ( fondata oltre mille anni fa )
Ore 19,00 Rientro a Petrignano ed aperitivo offerto a tutti gli iscritti
Ore 20,30 Cena gratuita offerta a tutti gli iscritti e saluto di benvenuto, durante la sera Musica dal vivo

12 agosto 2011 venerdì PRECI - Abbazia di Sant Eutizio (km 200 circa a/r)

Ore 09,15 Partenza per Preci in Valnerina
Ore 10,30 circa Visita guidata dell’Abbazia e della medievale Scuola Chirurgica
Ore 13,00 circa Pranzo organizzato dal Moto Club
Ore 15,30 Visita del bellissimo borgo di Preci
Ore 17,00 Rientro a Petrignano
Ore 19,00 Aperitivo offerto a tutti gli iscritti
Ore 20,00 Cena organizzata dal Moto Club c/o Jarno Village, durante la sera Musica dal vivo, tarda sera Sorpresa gastronomica offerta dal Moto Club a tutti gli iscritti

13 agosto 2011 sabato SAN GIUSTINO – Castello Bufalini (km 180 circa a/r)

Ore 09,15 Partenza per San Giustino
Ore 10,30 circa Visita guidata del Castello del XV secolo e del Fantastico Giardino/Labirinto
Ore 13,00 circa Pranzo organizzato dal Moto Club
Ore 15,30 Visita del Museo del Tabacco rievocando la Repubblica di Cospaia (1440 – 1826)
Ore 17,00 Rientro a Petrignano
Ore 19,00 Aperitivo offerto a tutti gli iscritti
Ore 20,00 Cena organizzata dal Moto Club c/o Jarno Village, durante la sera Musica dal vivo, tarda sera Sorpresa gastronomica offerta dal Moto Club a tutti gli iscritti

14 agosto 2011 domenica MAGIONE – Castello dei Cavalieri di Malta (km 120 circa a/r)

Ore 09,30 Partenza per Magione
Ore 10,30 Visita guidata dell’antico castello fondato nel 1150
Ore 13,00 circa Pranzo organizzato dal Moto Club
Ore 15,30 Giro turistico intorno al Lago Trasimeno e rientro a Petrignano
Ore 19,00 Aperitivo offerto a tutti gli iscritti
Ore 20,00 Cena organizzata dal Moto Club c/o Jarno Village
Ore 21,30 circa Premiazione dei Partecipanti Stranieri, durante la sera Musica dal vivo, tarda sera Sorpresa gastronomica offerta dal Moto Club a tutti gli iscritti

15 agosto 2011 lunedì PETRIGNANO – SPELLO (km 60 circa a/r)

Ore 09,00 Colazione offerta dal Moto Club a tutti gli iscritti
Ore 11,30 Partenza per giro turistico a Spello, sosta per aperitivo e per ammirare la bellissima Porta Consolare
Ore 13,00 circa Pranzo di Ferragosto organizzato dal Moto Club, premiazioni dei Partecipanti nazionali e chiusura della Manifestazione con rientro a Petrignano.
Ore 17,00 Fresca sangria per tutti c/o Jarno Village, arrivederci al prossimo appuntamento del Moto Club Jarno Saarinen

Programma Turistico


11 Agosto 2011 Giovedì Abbazia di Sassovivo - Foligno

L’Abbazia di Sassovivo venne fondata da eremiti benedettini intorno all'anno 1070, probabilmente dal monaco Mainardo che forse proveniva dal monastero di Sitria, alle pendici del monte Catria. La costruzione venne basata su una preesistente rocca fortificata posseduta dai Monaldi, donata al monaco dal proprietario di allora, il conte Ugolino di Uppello, in precedenza vi si trovava probabilmente un santuario umbro. A questo periodo risalgono le Carte di Sassovivo appartenenti all'enorme, e di fondamentale importanza storica, "Archivio di Sassovivo" oggi conservato presso l'archivio Arcivescovile di Spoleto, una serie di documenti importanti per la ricostruzione della consistenza territoriale e demografica dell'epoca.
Ben presto accrebbe la sua importanza e giurisdizione, anche grazie a numerose donazioni ed attribuzioni di territorio.
Nel 1138 i suoi possedimenti si estendevano da Roma (chiesa dei SS. Quattro Coronati) a Perugia e da Spoleto fino a Camerino; il secolo successivo, da essa dipendevano 97 monasteri, 41 chiese e 7 ospedali. Nella seconda metà del XV secolo passò ai benedettini olivetani.
Durante la Rivoluzione Francese il monastero fu in parte chiuso e nel 1860, con la caduta dello Stato Pontificio e le leggi eversive, i suoi possedimenti vennero divisi tra Demanio pubblico, mensa vescovile e privati. Nel dopoguerra vi tornarono i benedettini grazie ad un piccolo gruppo di monaci cecoslovacchi fuggiti dalla patria, che restarono a Sassovivo, guidati da padre Cirillo Stavel, fino alla fine degli anni '50 del secolo scorso. Tra la fine degli anni settanta e gli inizi degli anni ottanta iniziarono profondi e complessi lavori di restauro e consolidamento che si protrassero fino agli anni novanta. La chiesa venne ricostruita nel 1832 ed è ora in fase di restauro, come tutto il complesso, dopo i danni provocati dal terremoto del 1997.
A partire dal 1979, il vescovo di Foligno ha assegnato l'abbazia ai "Piccoli Fratelli" della Comunità Jesus Caritas del beato Charles de Foucauld e alle "Piccole Sorelle" della stessa comunità (queste ultime, però, si sono successivamente trasferite). A Sassovivo ha sede il Priorato generale della comunità. All'interno della chiesa erano conservate le spoglie di san Marone, un eremita siro-libanese vissuto nel IV secolo presso la città di Tiro, fondatore della Chiesa Maronita. Il 25 novembre 2005, però, la reliquia è stata trafugata. Il 14 settembre si celebra la dedicazione dell'abbazia alla Santa Croce.

12 Agosto 2011 Venerdì Abbazia di Sant Eutizio - Preci

Preci, Borgo di origine medievale (XIII secolo) sviluppatosi all'inteno di una fortezza. Il terremoto del 1328 lo distrusse quasi completamente. Ricostruito, venne elevato a Comune nel 1817. Durante gli ultimi secoli del Medioevo ed in età moderna (fino almeno al XVII secolo), raggiunse una certa notorietà per una scuola di chirurgia specializzata nell'estrazione di calcoli renali.
L'Abbazia di Sant'Eutizio si trova a Preci in Valnerina a circa 18 Km. da Norcia. Fu fondata dai monaci Siriani (i Padri del Deserto) nel V secolo ed è stata la culla del monachesimo occidentale poichè San Benedetto da Norcia si recava spesso da questi monaci che sono stati i suoi padri spirituali. L'abbazia sorse quindi su questo luogo dove era un oratorio eretto alla Vergine Maria, poi ampliato e il cui complesso venne restaurato nel 1236. L'esterno è caratterizzato da una facciata originale, opera di Mastro Pietro, con un bel portale romanico ed un rosone chiuso dai somboli degli Evangelisti. L'interno, ad una navata, con il presbiterio rialzato e la cripta divisa da due colonne, custodisce un precevole tempietto scolpito nel 1514 da Rocco di Tommaso da Vicenza dove sono custodite le spoglie di Sant'Eutizio; un coro ligneo del XVI secolo opera dell'artista locale Antonio Seneca ed una pietra scolpita dell'VIII secolo appartenente alla primitiva chiesa dedicata a Maria Vergine. Molto suggestive le grotte del V secolo dove vivevano gli eremiti e il precorso naturalistico e storico da cui si diparte con un sentiero (grazie ad un intervento di Legambiente) fino a Norcia, nell'incantato scenario della Val Castoriana. Da segnalare che in quest'abbazia nacque la scuola di chirurgica preciana, sorta come diretta emanazione delle conoscenze e delle arti curative introdotte nella Valle Castoriana, intorno al V secolo. Presso il complesso monastico si formò una delle prime scuole di microchirurgia specializzata.

13 Agosto 2011 Sabato Castello Bufalini - San Giustino

Situato in una zona di confine e di passaggio fra l'Umbria, la Toscana, le Marche e la Romagna, il Castello Bufalini nasce come fortezza militare per difendere l'abitato di San Giustino ed il territorio circostante. La sua edificazione risale al 1480 quando Città di Castello, per arginare gli attacchi dei nemici, decise di costruire un castello fortificato su progetto dell'architetto romano Mariano Savelli sul luogo di un fortilizio preesistente di proprietà della famiglia Dotti, ormai in rovina a seguito degli eventi bellici del tempo. Poiché la costruzione richiedeva un ingente capitale, nel 1487 il Castello fu donato a Niccolò di Manno Bufalini, cittadino tifernate e ricco possidente terriero in San Giustino, con l'obbligo di completare i lavori sotto la direzione di Giovanni e di Camillo Vitelli e di difendere il maniero in caso di guerre. La fortezza fu costruita a forma di quadrato irregolare con torri angolari raccordate da camminamenti merlati, su cui domina la mole della torre maestra (maschio); il tutto ulteriormente difeso da un ampio e profondo fossato a pianta stellare con ponte levatoio. Nel 1500, con il consolidarsi della potenza economica e politica della famiglia Bufalini divenuta di fatto la feudataria del luogo, il Castello fu trasformato in una villa fortificata secondo nuove esigenze sociali, artistiche e culturali. Promotori di tale iniziativa furono l'Abate Ventura Bufalini ed il fratello Giulio. Tra la cinta muraria ed il fossato del Castello, entro uno spazio irregolare, si estende il giardino che attualmente ha una connotazione di gusto romantico per la presenza di cipressi, tigli e lecci tenuti alti a parco. Nel 1500 il giardino era 'all'italiana" con piante basse, alberi da frutto nani, fiori e verdure disposti secondo un disegno ben stabilito, con aiuole, fontane percorsi obbligati, delimitati da varie essenze fra cui il bosso. Probabilmente a questo periodo risale l'impianto del labirinto.


14 Agosto 2011 Domenica Castello dei Cavalieri di Malta - Magione

Il castello dei Cavalieri di Malta a Magione risale agli anni 1150-1170. Nato come hospitium (ricovero) per i pellegrini che si recavano a Roma o Gerusalemme, e che percorrevano la vicina via Francigena verso Santiago de Compostela, la costruzione originale era costituita da due soli lati (forma ad L) e comprendeva una torre campanaria ed una cappella dedicata a San Giovanni Battista. Tuttavia per evidenti ragioni di sicurezza, di discrezione ed isolamento l' ospedale assunse fin dall' inizio una fisionomia castelliforme e l'originaria pianta ad "L" fu in seguito completata con l' aggiunta di due robusti muri di cinta provvisti di due torri angolari. La struttura odierna è il risultato di varie modifiche avvenute nel corso dei secoli. I due interventi principali sono stati: l'ampliamento del 1367 che dovette consistere in una sopraelevazione generale del complesso e all' ottenimento della moderna pianta quadrangolare, e quello del 1471 che portò alla definitiva sistemazione dell' ospedale a castello, mediante l' aggiunta della rotonda torre angolare, nella costruzione dei beccatelli, delle merlature e nella realizzazione del cortile porticato interno contornato su tre lati da loggiati a tre ordini di arcate sovrapposte; in seguito, nel 1644, vicino al lato contrapposto all' ingresso fu costruito un pozzo in pietra serena ricavato da una cisterna preesistente. Nella parte più antica si trova la chiesetta dedicata a San Giovanni Battista in stile romanico, con volta a botte, al suo interno si conservano due affreschi di pregevole fattura. Probabilmente di scuola pinturicchiesca, del sec. XVI, essi rappresentano una Natività, quello a sinistra dell' ingresso, e una composizione con al centro la Vergine e il Bambino, San Giovanni Battista, patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta, e San Giacomo, patrono e protettore dei pellegrini, a destra. Si pensa che a commissionare questi due affreschi sia stato il Cardinale Giovan Battista Orsini, commendatario del Castello magionese nel 1502. Nel Castello dimorarono a più riprese pontefici, sovrani ed altri illustri personaggi che, nel corso dei secoli, si trovarono a passare lungo l'importante strada tra Perugina e la Toscana. Nel 1502, inoltre, vi si tenne la congiura ordita da alcuni nobili dell' Italia ai danni di Cesare Borgia, la "dieta alla Magione nel Perugino" della quale parla Macchiavelli ne "Il Principe".
Oggi sede amministrativa dell' omonima azienda agricola, il castello è, da sempre, residenza estiva del Principe e Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta che solitamente ama trascorrere qui il mese di settembre.


15 Agosto 2011 Lunedì Spello

Spello fu fondata dagli umbri per poi essere denominata Hispellum in epoca romana. Fu dichiarata da Cesare "Splendidissima Colonia Julia". I resti della cinta muraria, molto più grande in passato di quanto possiamo ammirare oggi, attestano la grandezza che ebbe la città, così come i resti archeologici che la circondano. Devastante per Spello fu la discesa in Italia dei Barbari che la ridussero in una povera borgata. Nell'epoca dei ducati venne inglobata nel Ducato di Spoleto, per poi essere trascinata insieme ad esso nella mani del Papato. La cittadina, tuttavia, rimpiangeva l'autonomia donatale in parte dall'Impero Romano, e non tardò a divenire Comune autonomo con proprie leggi. Il periodo comunale perdurò sino a che la famiglia perugina dei Baglioni prese il controllo dell'ormai ex-comune.
Nel IV secolo Spello fu sede vescovile e nell'Alto Medioevo – con altre diocesi vicine ora soppresse – fece parte per moltissimo tempo della vastissima diocesi di Spoleto.
Attualmente Spello è invece integrata nella diocesi di Foligno.


Pagina ufficiale: http://www.motoclubjarnosaarinen.com

Dove puoi fare una
sosta e/o alloggiare

 
Agriturismo Le Rondini di Francesco di Assisi
Via Stradone, 45
06033 Cannara (PG)
Tel: 0742 718193 Fax 0742 718194 Cell. 392 7755649 - 335 7490324
http://www.rondinifrancescoassisi.it/it/




Forum 31° MOTORADUNO INTERNAZIONELE GIRO DELL'UMBRIA 2011 Petrignano d'Assisi Perugia   Foto gallery 31° MOTORADUNO INTERNAZIONELE GIRO DELL'UMBRIA 2011 Petrignano d'Assisi Perugia Motoraduni UMBRIA   Motoraduni PERUGIA
scrivi sul forum   aggiungi una foto
o una locandina
eventi x regione
UMBRIA
  eventi x provincia
PERUGIA
Smartphone 31° MOTORADUNO INTERNAZIONELE GIRO DELL'UMBRIA 2011 Petrignano d'Assisi Perugia   Tutte le strutture dove fermarsi per una pausa o pernottare Elenco motoraduni Italiani sul Forum    
pagina evento su
smartphone
  dove fermarsi o
pernottare
elenco motoraduni
sul forum
 




ATTENZIONE: tutti gli eventi sono segnalati tramite mailing list e/o dagli utenti del forum, ed è impossibile controllarli tutti,
è quindi consigliato controllare sempre presso l'ente organizzatore eventuali modifiche di date, orari e indirizzi.

Vuoi segnalare un evento?

Filtra per provincia
 

Filtra gli eventi cliccando
su una delle regioni
Motoraduni Emilia Romagna Motoraduni Lombardia Motoraduni Trentino Motoraduni Veneto Motoraduni Friuli Venezia Giulia Motoraduni Piemonte Motoraduni Valle D'Aosta Motoraduni Liguria Motoraduni Toscana Motoraduni San Marino Motoraduni Umbria Motoraduni Marche Motoraduni Sardegna Motoraduni Lazio Motoraduni Abruzzo Motoraduni Puglia Motoraduni Molise Motoraduni Campania Motoraduni Basilicata Motoraduni Calabria Motoraduni Sicilia



Agriturismo Lombardia